Vittoria Bussi ha battuto il record dell’ora UCI sulla pista di Aguascalientes

Vittoria Bussi ha battuto il record dell’ora UCI sulla pista di Aguascalientes

Lo scorso ottobre l’italiana, dottoressa in matematica e precedentemente membro della squadra Servetto Footon UCI, era arrivata molto vicina al […]

ENDU

17 Settembre 2018

0

Lo scorso ottobre l’italiana, dottoressa in matematica e precedentemente membro della squadra Servetto Footon UCI, era arrivata molto vicina al record di 47,80 km, stabilito nel 2016 da Evelyn Stevens. Dopo aver so erto di alcuni problemi di salute, nel tentativo del 6 ottobre 2017 sempre in Messico, a Vittoria mancavano solo 405 metri.

Vittoria ha lavorato incessantemente da allora con l’unico obiettivo di portare a termine l’incarico, dopo la dolorosa
prima sconfitta, e come parte della sua preparazione ha collaborato a stretto contatto con Endura, e con il suo partner nell’aerodinamica Drag2Zero, per sviluppare ulteriormente il body Endura D2Z Encapsulator Suite e il casco D2Z Aeroswitch.

Vittoria ha deciso di intraprendere il record mercoledì, nonostante l’abbassamento delle temperature. Ha abbandonato il tentativo dopo 40 minuti, consapevole del fatto che a quelle condizioni non sarebbe riuscita nell’intento. Ma, dopo aver riservato la pista per due giorni, e sulla scia del famoso record di Graeme Obree del 1993 in Norvegia, Vittoria è tornata il giorno seguente e ha mostrato il suo coraggio sfondando la barriera dei 48 km, definendo così il nuovo record dell’ora femminile UCI a 48,007 km.

Con due tentativi di successo al record dell’ora già nel palmares (#PerfectHour di Alex Dowsett nel maggio 2015 e il successo della Dott.ssa Bride O’Donnell nel gennaio 2016), l’Encapsulator Suit del brand di Livingston si è già dimostrata particolarmente adatta a queste imprese. Sia il D2Z Encapsulator Suit che il D2Z Aeroswitch sono disponibili anche per gli ambiziosi amatori nella collezione D2Z di Endura, lanciata sul mercato all’inizio dell’anno.