Stimoli, stimoli, stimoli

Stimoli, stimoli, stimoli

Sei in cerca di nuovi stimoli? Periodo di fiacca e poca voglia di uscire a correre o pedalare? Vediamo di trovare subito una soluzione insieme.

Riccardo Mares

27 Agosto 2019

2

Quante volte il divano ha vinto sulla strada? Quante volte la sveglia è stata meno persuasiva della tua voglia di rimanere a letto? No, non è una malattia e soprattutto non sei affatto solo.

Penso bisogna rispettare anche questi periodi, ma quando il campanellino del non mi va più bene suona, è meglio trovare una soluzione e per aiutarsi servono stimoli stimoli stimoli.

Mesi fa scrissi un post Sono in Down, dove ho cercato di analizzare la fase di fiacca dal punto di vista della motivazione della fiacca. Oggi voglio nuovamente parlare di motivazione, ma sul come ri-trovarla.

Per farlo ho preso spunto da un messaggio nel nuovo gruppo per i runner di Garmin, il Garmin Run Lab:

“Buonasera ragazzi, ho sempre fatto attività sportiva, ma adesso mi sento appesantito e svogliato. A seguito di un infortunio al tendine di Achille non sono riuscito più a correre per diversi mesi.Ho preso 10 kg circa. “

Ho pensato di chiedere aiuto ai miei amici di Facebook, per avere una visione più ampia. Devo dire che sono stati fantastici e ho avuto un sacco di interessanti risposte che riassumo.

Lo stimolo preponderante riguarda gli effetti benefici della corsa, soprattutto quelli mentali. La corsa (bici) per quasi tutti è un momento di rilassamento, di distacco. Un momento che consente di astrarsi dai fatti quotidiani e dal passato per vivere il tempo corrente come fosse una dimensione parallela. Mica male. Tutto ciò, compreso l’effetto benessere post allenamento, può freddolosamente essere riassunto che è chimica, ma a noi  ci piace pensare  che è magia!

Altro stimolo molto sentito è quello legato alla forma fisica, che volgarmente potremmo tradurre in due modi:

  • controllo della pancetta
  • controllo della forchetta

Diciamo che la corsa non è il modo migliore per dimagrire, specie per chi ha situazioni di sovrappeso eccessive, ma è un ottimo coadiuvante in una strategia di dimagrimento, che consiglio di affidare ad esperti professionisti.

Sicuramente l’attività di endurance (corsa, bici, nuoto, …) permette di bruciare un sacco di calorie e di smaltire anche le sostanze non proprio sane (grassi, alcol, …). Ciò consente di controllare il proprio peso ma soprattutto, stimolo molto sentito tra gli amici, permette la scappatella a tavola: mangio una forchettata in più, bevo un bicchiere in più,… tanto poi smaltisco.

Una delle battute che ci si fa tra runner è infatti: Corri per mangiare o mangi per correre? La risposta è molto soggettiva: diciamo che se hai gare all’orizzonte e ambisci al tempo (PB=Personal Best) il controllo dell’alimentazione è fondamentale.

Siamo quindi giunti alle gare, stimolo fortissimo. Avere un appuntamento, un obiettivo, un traguardo da raggiungere è un fornitissimo fornitore di dopamina, di voglia di uscire ad allenarsi. Per quello che consiglio sempre che per essere molto stimolati bisogna iscriversi ad una gara (alla propria portata), ovviamente da consigliare a chi è fisicamente in grado di affrontare un percorso simile.

Dulcis in fundo la compagnia: non viviamo di soli sportwatch e medaglie, ma siamo essere sociali. Correre in compagnia, con gruppi di allenamento, con gruppi di amici, con eventi organizzati (ormai in ogni dove!) è una cosa bellissima: siamo fatti per relazionarci e per condividere le emozioni. Ami la corsa? E’ bellissimo condividerlo.

In ultima (lo so avevo già scritto “Dulcis…”) possono essere buoni stimoli anche le persone che seguiamo nei social. Ogni tanto mi arrivano dei commenti che mi fanno rendere conto che io stesso sono uno stimolo per gli altri. Non ti nascondo che questa cosa mi fa sentire una sorta di peso della responsabilità, ma dall’altra parte mi riempie di gioia. 

Condividere la propria passione e sentirsi utile per gli altri, anche solo scrivendo o fotografandosi, è una grande soddisfazione. Ogni volta che qualcuno mi dice “ho iniziato a correre perché mi hai convinto” mi sento una persona un po’ migliore. L’importante – come lo stesso Olmo ci insegna nell’articolo che ho scritto sugli eroi – è non passare a questa gente che si fida di te messaggi sbagliati o illusioni ;)

Che dici? Ti è venuta voglia di fare una corsetta? Se ho dimenticato qualche stimolo scrivimi!