Quale campione olimpico sei al lavoro?

Quale campione olimpico sei al lavoro?

Scopri grazie ad una ricerca inglese che tipo di campione olimpico sei in ambito lavorativo

ENDU

13 Maggio 2019

0

Una ricerca condotta dall’azienda inglese Opus Energy cerca il campione olimpico in ambito lavorativo, mettendo in relazione il comportamento sul  lavoro e, in particolare, l’atteggiamento dei manager, con alcuni sport olimpici.

Il campione olimpico al lavoro

Tutti lo abbiamo vissuto o abbiamo qualche collega che vive una situazione simile: lavorare fino a tardi, incapacità di delegare, non essere in grado di esimersi dal leggere email o lavorare durante il weekend.

Ma cosa significano veramente questi comportamenti?

Una recente ricerca della Opus Energy ha rilevato che la maggior parte degli stili di vita in ambito professionale non si discostano di molto da alcune discipline olimpiche.

La ricerca è stata condotta su un campione di 250 professionisti con ruoli di responsabilità (decision maker).

È stato chiesto loro di suddividere il loro dispendio di energie nell’arco della giornata: il 70% dei manager ha rilevato di non essere in grado di delegare, mentre il 62% controlla le email costantemente durante tutto il giorno. Quasi la metà degli intervistati (il 47%) lavora durante il weekend. Non solo, il 74% dichiara che le proprie relazioni con il/la partner, amici o famiglia subiscono l’influenza di questa “dipendenza” dal lavoro.

Quando agli intervistati è stato chiesto quanto sia importante per loro il successo, hanno risposto che la reputazione dell’azienda e il successo personale sono la cosa più importante. L’atteggiamento dell’archetipo “sollevatore di pesi” si evidenzia nel non fare mai, o quasi, pause: solo il 15% degli intervistati ha dichiarato che si concede una passeggiata durante la giornata.

Campione olimpico

Louise Boland, Managing Director di Opus Energy, ha confermato: “Determinazione, passione e diligenza sono alcune delle parole più utilizzate nell’ambiente di lavoro, le stesse che si possono riscontrare in ambito sportivo. Raggiungere il top in ogni campo non è sempre facile. Questo può avere conseguenze sulla nostra vita personale, causando potenzialmente un’incapacità di tenere separati vita privata e lavoro. La ricerca dimostra come per gli intervistati, lavorare a lungo e cercare di farsi coinvolgere in un progetto richieda un enorme dispendio di energie, ma in sostanza, come per i professionisti sportivi, alla fine ne sarà valsa la pena”.

La ricerca mette, dunque, in evidenza quanto gli uomini d’affari siano talmente concentrati sul proprio lavoro da dimenticare che, in realtà, i veri atleti dimostrano quanto un buon risultato sia il connubio tra impegno e riposo, tra allenamento e recupero.

Insomma, il successo non è dovuto alla totale devozione, al contrario, essere completamente proiettati sul lavoro senza pensare a se stessi, alla famiglia e agli amici mette in pericolo il lavoro “di squadra”, pertanto – conclude Boland nell’analisi della ricerca: “it’s best to pick the race they want to win and smash that instead of stretching themselves too thin“.

In pratica il consiglio è quello di concentrarsi su un obiettivo alla volta cercando di raggiungerlo, piuttosto che distruggere tutto ciò per cui si è lavorato, perché si è tirato troppo la corda.

Scopri che campione olimpico sei al lavoro

Ecco i 5 archetipi olimpici corrispondenti all’ambito professionale evidenziati dalla ricerca:

Il sollevatore di pesi

Ha sulle proprie spalle la responsabilità di tutta l’azienda, si lascia coinvolgere da tutti gli aspetti del business, dal cercare nuovi affari alla strategia e qualsiasi altra cosa ci sia in mezzo.

l saltatore con l’asta

Alza la sbarra delle aspettative e obiettivi costantemente, sia per se stesso sia per i suoi colleghi. È eccellente nel delegare, preferendo concentrarsi sulla strategia piuttosto che sugli impegni da svolgere quotidianamente.

L’arciere

Ha lo sguardo puntato alla visione futura della propria azienda e sui target  richiesti per raggiungere tali obiettivi nel minor tempo possibile e senza troppe complicazioni. È consapevole che per nutrire il proprio business sono necessari collaboratori motivati, ispirati e felici di svolgere il proprio compito.

Il decatleta

Ama la sfida. Talvolta non riesce a distinguere dove finisce il lavoro e dove inizia la vita privata, ma per questa tipologia di professionista ne vale la pena perché l’unico scopo è la soddisfazione finale.

Il velocista

Incline a esplosioni di energia e ispirazione, che permettono di superare di gran lunga i propri competitor. Il velocista, in ambito lavorativo, è talmente proiettato in avanti da dimenticare di guardarsi alle spalle e vedere se il proprio business funziona davvero e sia al passo con i tempi.

Tu che campione olimpico sei al lavoro?

(Fonte: http://www.brighterbusiness.co.uk/)