Praticare la bici per conoscenza del territorio e di se stessi

Praticare la bici per conoscenza del territorio e di se stessi

Praticare la bici come sport o per lunghi percorsi di conoscenza del territorio e di se stessi. La bicicletta è una metafora di vita, salite e crisi, pause e successi.

Matteo Simone

09 Luglio 2020

0

Con la bici si può uscire da soli o in gruppo.

Si può praticare la bici come sport o per lunghi percorsi di conoscenza del territorio e di se stessi.

Pedalare, cercando l’equilibrio in bici, aiuta a pensare e riflettere, fare piani e programmi, elaborare pensieri e situazioni, ricordare episodi e situazioni, insomma la bicicletta può essere considerata un’opportunità per esplorare se stessi in profondità oltre che i territori.

La bicicletta permette di considerare la ciclicità della vita, che comprende salite e discese, fatica e rilassamento, periodi tristi e felici.
Come nell’esperienza della bici così anche nella vita ci sono situazioni difficili, dobbiamo essere cauti e fiduciosi nell’affrontarle per accorgersi di averle risolte, di essere arrivati e apprezzeremo noi stessi per aver superato e vinto tutto, salite e crisi, di vita quanto pedalando.
Tutto passa, tutto cambia:

Passa la salita, passa la crisi.

Rimane la consapevolezza che anche questa volta si è riusciti ad incrementare la forza interiore: un aiuto non solo nello sport ma anche nella vita lavorativa quotidiana, familiare, relazionale.
Se non ce la facciamo, possiamo rallentare, possiamo anche scendere dalla bicicletta e recuperare, o comunque ristorarci bene perché a volte si spendono molte energie e la stanchezza può arrivarci addosso anche improvvisamente, così come succede nella vita quotidiana dove a volte si va di fretta, trovandoci in situazioni da risolvere senza riposare e recuperare sperimentando stress e tensioni.

Analizzando ancora, la bicicletta può essere considerata una cara amica e la fatica diventa la nostra ombra amica che ci ricorda che sperimentare fatica fa accorgere di essere ancora vivi.

Possiamo sempre essere fiduciosi, apprendere dall’esperienza con resilienza affrontando ogni situazione, crisi e fatica con consapevolezza e a piccoli passi.
La bicicletta è metafora della vita; come per la bici c’è la ciclicità della salita e della discesa così nella vita c’è la crisi e la soluzione. Mai darsi per sconfitti, ma accettando e cambiando il corso degli eventi con fiducia e resilienza
uscendone fuori sempre più rafforzati.
La bicicletta ha tante potenzialità: veicolo di conoscenza e consapevolezza, comodo e utile mezzo di trasporto ecologico e pratico.