Pedalare nel traffico, perché no?

Pedalare nel traffico, perché no?

Avete presente quando ci chiediamo se sia meglio correre o camminare sotto la pioggia al fine di bagnarci il meno possibile?

Andrea Toso

10 Ottobre 2019

0

Beh la risposta per niente scontata è che converrebbe corrichiare, dato che la velocità che utilizzeremmo correndo forte aumenterebbe solo la quantità di gocce che impatteremmo frontalmente e se camminassimo aumenteremmo il tempo di pioggia che ci cade addosso, la velocità ideale viene delineata in 10,8 km/h, non uno scatto ma neanche una passeggiata.

La domanda reale cui volevamo giungere con una risposta altrettanto stupefacente era se in un percorso breve in città all’ora di punta sia più salubre utilizzare auto, mezzi pubblici, bicicletta o una sana camminata.
Lo spunto nasce da un articolo che fa riferimento a uno studio condotto l’anno scorso dall’Università di Leeds, che ha consegnato ad ogni pendolare un rilevatore elettronico di smog, così da mappare in un campione importante della popolazione della città  (che conta oltre 450.000 abitanti) abitudini ed esposizione all’inquinamento.

Il risultato delinea intanto una conferma: chi guida un’auto non solo produce smog, ma ne assimila ben più di quanto si creda nonostante ci si senta protetti da filtri e carrozzeria.

Nelle ore di punta più che la protezione effettiva dallo smog il tempo ha un peso fondamentale: nel percorso di 4 km analizzato chi ha passato più tempo in strada ha attraversato più particelle di inquinamento, quindi camminando 35 minuti sono state impattate 55 milioni di particelle, guidando per 21′ ne son state rilevate 20 milioni, su un autobus un minuto in meno, 25′ ma 19 milioni di particelle, e festa per noi ciclisti che sfrecciamo il percorso in 11 esponendoci “solo” a 12 milioni di particelle di smog.

Interessante no?!?

Quindi la velocità di esposizione ha un peso fondamentale per la salute, una camminata per quanto sia altrettanto salubre della bici ha lo svantaggio di lasciarci immersi nello smog.

Le piste ciclabili quindi sono fondamentali non solo per accelerare la viabilità e diminuire la quantità delle auto in circolazione, ma anche per migliorare la salute di grandi e piccoli esponendoci meno allo smog.

Iniziamo col condividere questo che stiamo leggendo e pedaliamo, per passione e per benessere, pedaliamo!

 

Foto di Nanira