Omar Di Felice, Finalmente in partenza per il deserto del Gobi

Omar Di Felice, Finalmente in partenza per il deserto del Gobi

Dopo il tremendo incidente Omar Di Felice è finalmente pronto a partire per l’avventura estrema

ENDU

24 Febbraio 2020

0

Dopo il tremendo incidente (investito da un automobilista alla vigilia della partenza per l’avventura estrema nel Deserto del Gobi) che l’ha visto coinvolto, Omar Di Felice è finalmente pronto per partire per l’avventura estrema che lo vedrà pedalare oltre 2000 km in condizioni di freddo estremo.

Nonostante una costola incrinata, il trauma cranico (gli ultimi accertamenti saranno proprio alla vigilia della partenza) e le forti contusioni, Omar è  riuscito a recuperare in tempi velocissimi
attraverso un intenso lavoro di fisioterapia e riabilitazione, alcune sedute di allenamento indoor e piscina prima degli ultimi allenamenti su strada che hanno sciolto i dubbi rimanenti.

La condizione fisica, ovviamente non ottimale, e il fatto che non si tratterà solamente di pedalare ma di “sopravvivere” in condizioni estreme, dormendo ogni giorno nel campo tendato che dovrà allestire autonomamente, saranno le incognite maggiori che renderanno ancor più estrema un’avventura che già si preannunciava di difficile realizzazione.

Ciò nonostante Omar ha deciso comunque di mettersi alla prova partendo per un’avventura programmata e studiata mesi interi, consapevole che solo laggiù, nella solitudine del Deserto, sarà in grado di comprendere realmente se riuscirà ad essere il primo ciclista e avventuriero ad attraversare il Gobi in inverno, ovvero entro il suo termine ufficiale (21 Marzo)

Di seguito tutte le modalità per seguire l’avventura “Winter TransMongolia”, primo tentativo di attraversamento invernale del Deserto del Gobi.

L’avventura partirà il 28.02.2020 da Ulan Bator, Mongolia. Omar pedalerà oltre 2000 km in modalità unsupported fino ad Altai. Dovrà passare attraverso 8 Check Point (compresa la partenza e l’arrivo) che saranno il punto di riferimento per la guida locale che si occuperà di eventuali rifornimenti e di trasportare la bici di scorta oltre ad eventuali parti meccaniche. Omar e la guida saranno collegati attraverso telefoni satellitari in caso di emergenza e per stabilire gli accampamenti al termine di ogni giornata.


Live Map su ENDUlive

Sarà possibile seguire Omar su una specifica Mappa ENDU