Nike Air Zoom AlphaFly Next%, colpo di scena per le Olimpiadi!

Nike Air Zoom AlphaFly Next%, colpo di scena per le Olimpiadi!

Sulla querelle dei regolamenti IAAF: suola con carbonio, altezza tallone, prototipi per Vienna, Nike è sempre rimasta molto serena, lasciando l’apparente uragano fuori di casa, lasciandoci blaterare su blog e social senza prendere alcuna posizione ufficiale.
Colpo di scena: in Oregon erano già tre passi avanti.

Andrea Toso

06 Febbraio 2020

3

Air Zoom AlphaFly Next%, il colpo di scena per Nike!

Sulla querelle regolamenti IAAF infatti, suola con carbonio, altezza tallone, prototipi per Vienna, Nike è sempre rimasta molto serena, lasciando l’apparente uragano fuori di casa, lasciandoci blaterare su blog e social senza prendere alcuna posizione ufficiale.

Colpo di scena: in Oregon erano già tre passi avanti.

Ecco le scarpe presentate a New York in occasione dell’Olympic Summit:

Air Zoom AlphaFly Next%

Air Zoom Tempo Tempo Next%

Air Zoom Tempo Tempo Next% Flyease

Queste per la corsa su strada, ma due colpi di tecnologia anche per la pista settando nuovi standard inserendo ammortizzazione propulsiva e carbonio anche sulle scarpe storicamente più essenziali.

Nike Air Zoom Victory per le distanze tra 800 e 10mila

Nike Air Zoom ViperFly per i 100 m.

Per i corridori, record come il miglio di quattro minuti e la maratona di due ore sono barometri del progresso. Queste sono barriere che hanno messo alla prova il potenziale umano. Quando qualcuno come Eliud li rompe, la nostra convinzione collettiva su ciò che è possibile cambiare”, afferma Tony Bignell, vice-Presidente settore innovazione calzature. “Le barriere sono fonte di ispirazione per gli innovatori. Come gli atleti, quando una barriera è di fronte a noi, siamo sfidati a pensare in modo diverso e a spingere i progressi rivoluzionari nel design delle calzature”.

“La piattaforma NEXT% è la massima espressione dell’ambizione di Nike di progettare calzature con prestazioni misurabili. NEXT% riguarda la creazione di incroci più efficienti tra il corpo e la tecnologia per consentire agli atleti di infrangere i confini personali e, a volte, come hanno dimostrato i nostri atleti, battere i record. È l’incontro finale tra scienza dello sport e design deciso.”

 

Non c’è che dire, anche stavolta sono andati oltre.

 

“La ricerca rivoluzionaria che ha portato all’originale Vaporfly ha sbloccato un modo completamente nuovo di pensare alle scarpe da maratona”, afferma Carrie Dimoff, maratoneta d’élite e membro dell’Advanced Innovation Team di Nike. “Una volta che abbiamo capito la piastra e la schiuma come un sistema, abbiamo iniziato a pensare ai modi per rendere il sistema ancora più efficace. È stato allora che abbiamo avuto l’idea di aggiungere Nike Air per immagazzinare e restituire ancora più energia di un corridore e fornire ancora di più ammortizzazione.”

 

La Nike Air Zoom Alphafly NEXT% presenta tre componenti fondamentali, che lavorano insieme per aiutare i corridori nel giorno della gara:

1)Placca in fibra di carbonio a tutta lunghezza: fornisce stabilità e una transizione graduale; aumenta la rigidità nell’avampiede per fornire una sensazione di propulsione

Nike NEXT% è un sistema di innovazione calzaturiero progettato per offrire agli atleti un vantaggio misurabile, evidenziato dalla scienza dello sport e verificato nei Nike Sport Research Lab.

2) Ammortizzazione Nike ZoomX: leggera, offre un ritorno di energia ottimale, riduce al minimo la perdita di energia

3) Pod Nike Zoom Air: maggiore ammortizzazione, maggiore ritorno di energia

Nike NEXT% è un sistema di innovazione calzaturiero progettato per offrire agli atleti un vantaggio misurabile, evidenziato dalla scienza dello sport e verificato nei Nike Sport Research Lab.

 

La nuovissima scarpa da gara, la Nike Air Zoom Alphafly NEXT% presenta due nuovi pod Nike Zoom Air, più schiuma ZoomX e una singola piastra in fibra di carbonio (tutti gli aggiornamenti della sua sorella maggiore, la Nike ZoomX Vaporfly NEXT%) e un ultra-tomaia in Flyknit traspirante e leggera, il tutto per migliorare l’ammortizzazione e l’economia della corsa.

La scarpa fa parte di una serie di prodotti in uscita nell’estate 2020, tra cui Nike Air Zoom Tempo NEXT% e Nike Air Zoom Tempo NEXT% FlyEase, scarpe da allenamento complementari che riportano i principi di Alphafly ad uso quotidiano e che tracciano picchi (per la Nike Air Zoom Victory) che estendono il concetto NEXT% a nuove discipline.

 

Dall’osservazione delle foto della Nike Air Zoom Alphafly NEXT% si nota che viene ridimensionata l’asimmetria nell’allacciatura e viene aggiunto il doppio foro passante che tanto si apprezza nelle Nike React Infinity Run, dato che blocca progressivamente e fermamente il piede.

Si rinuncia quindi alla discussa tripla piastra in carbonio come da regolamenti IAAF, comunque un prodotto costosissimo in produzione si mormora, si ridimensiona l’altezza del tallone, e soprattutto si commercializzerebbe per tempo la scarpa come richiesto, resta da vedere se il lancio avverrà prima della dead line del primo maggio, in cui partiranno i 4 mesi richiesti di presenza in negozio… Ah ma il 26 Aprile ci sarà la Maratona di Londra con Kipchoge in super competizione con Kenesisa Bekele, due atleti Nike, i detentori delle migliori performance di sempre in una maratona ufficiale, divisi da soli 2”. 2h01’39” per il recordman e 41” per Bekele a Berlino nel 2019, sembra un’occasione ghiottissima per il lancio, cosa dite, facciamo una scommessa in puro stile inglese?

Ah, una nota di costume, a Monaco in occasione della super presentazione delle Nike React Infinity Run eravamo stati divisi in 4 gruppi, e dopo il primo blocco di lancio noi con braccialetto rosa e bianco c’hanno vestito e mandato a correre, mentre i fortunati braccialetti arancio e neri erano rimasti a una preview con “foto vietate” di nuovi prodotti, vuoi vedere che…