Kilian Jornet vince il Bob Graham Round Lake District in Inghilterra in 12 ore e 52 minuti

Kilian Jornet vince il Bob Graham Round Lake District in Inghilterra in 12 ore e 52 minuti

Domenica scorsa l’atleta Salomon Kilian Jornet si è aggiudicato il famoso Bob Graham Round, nel Lake District (Inghilterra), in 12 […]

ENDU

11 luglio 2018

0

Domenica scorsa l’atleta Salomon Kilian Jornet si è aggiudicato il famoso Bob Graham Round, nel Lake District (Inghilterra), in 12 ore e 52 minuti, gara che contempla 42 cime, oltre 106 km di lunghezza e 8.200 mt di dislivello complessivo.

Una settimana dopo aver vinto la Marathon du Mont Blanc in Francia, Jornet fa ancora centro aggiudicandosi questa famosa gara un’ora prima del miglior tempo di Billy Bland (13’53”), record imbattuto dal 1982. “È stato difficile, ma molto emozionante”, ha commentato Jornet al termine. “Avevo in mente di partecipare al Bob Graham Round da un po’, finalmente ho potuto provarlo e rendermi conto di quanto fosse incredibile il tempo che Billy fece trent’anni fa. È stata una bella giornata in montagna insieme a tutti i runners che mi hanno accompagnato durante la gara. Inoltre, vorrei ringraziare Billy che è venuto a fare il tifo per me, e anche a tutti gli abitanti di Keswick. Qui puoi davvero sentire l’amore per la corsa, e non potrei essere più felice di aver vinto questa gara!”

Il Bob Graham Round nacque nel 1932 quando il corridore Bob Graham percorse le 42 vette in meno di 24 ore. La sfida è divenuta parte della cultura locale con la fondazione del Bob Graham Round Club, la cui appartenenza è composta da coloro che hanno replicato l’impresa del fondatore. Fino al 1960 nessuno aveva osato provare di nuovo, poi da allora molti hanno cercato di unirsi a questo “club” leggendario. Nel 1982, Bland, un corridore locale, completò il percorso in 13 ore e 53 minuti, stabilendo un record che è rimasto imbattuto per ben 35 anni. Nel corso degli anni, il Bob Graham Round è diventata una delle sfide più popolari in Inghilterra. Ciò che rende così affascinante il Bob Graham Round sono i valori su cui si fonda: l’organizzazione (il Club), il rispetto per la montagna e la tradizione. Per partecipare al Bob Graham Round un corridore deve attenersi a diverse regole. Ad esempio, il runner deve informare i membri del Club che intende partecipare alla sfida. Quindi l’atleta deve essere accompagnato da qualcuno su ognuna delle 42 vette in modo che possa verificare il passaggio effettivo su ogni di esse.

Un’altra singolare tradizione è che i membri del Club aiutino i corridori, unendosi a loro in una delle cinque tappe in cui è suddiviso il percorso. Martin Stone, un appassionato membro dell’esclusivo “gruppo”, ad esempio dà il proprio supporto anche nella gestione logistica, ed è interessante segnalare come fu lui ad assistere proprio Billy Bland quando stabilì il record più di 30 anni fa. Alle sei di una calda domenica mattina Jornet è partito da Keswick, una piccola città di circa 5.000 anime nel cuore del Lake District National Park, nel nord-est dell’Inghilterra. L’atleta Salomon è stato accompagnato da una squadra di 10 pacer che lo hanno aiutato nell’impresa, guidandolo anche nel rispetto delle regole del Club. Numerosi altri corridori hanno fatto il tifo per lui lungo il tracciato, tra cui lo stesso Billy Bland, che ha affermato di essere stato ispirato dal successo di Kilian.

Jornet ha percorso le 42 cime con un’andatura veloce e costante. La terza tappa del percorso è stata la più difficile per via del terreno roccioso e delle salite e discese decisamente ripide. Il resto del “track” include picchi non molto alti, ma con molte pietre instabili al suolo che mettono alla prova la resistenza dei corridori.

Nella prima tappa Jornet ha raggiunto Threlkeld sei minuti prima dello storico record. Lì, ha iniziato la seconda frazione a Dunmail Raise, dove Bland lo stava aspettando per tifare per lui. La terza tappa è stata la più lunga e la più impegnativa: Jornet ha dovuto scalare 15 vette fino a raggiungere Wasdale alle ore 13, 8 ore e 9 minuti dopo l’inizio… aveva già completato metà del percorso e aveva un vantaggio di 30 minuti sul tempo record di Bland. Da Wasdale, Jornet ha dovuto stringere i denti nelle ultime due tappe. Si sentiva stanco, ma correva ancora. La prima delle due contempla 9 montagne con una distanza relativamente ridotta tra loro, fino a raggiungere Honister Pass, dove è arrivato con un tempo di 11 ore 05 minuti. L’ultima tappa ha riportato Jornet a Keswick con le ultime tre sommità da superare e una sezione finale del percorso su asfalto verso la città.

È tornato a Keswick circondato da una folla enorme che si era radunata per vederlo all’arrivo, stoppando l’orologio con lo straordinario tempo di 12′ 52″. Jornet, esausto ha salutato la folla e ha brindato con un bicchiere di champagne con Bland, che l’ha raggiunto per congratularsi con lui. Era fatta!

 

ph: Mick Kenyon