Fitness tracker: si tratta di moda o tendenza?

Fitness tracker: si tratta di moda o tendenza?

Un terzo della popolazione a livello internazionale traccia il proprio stato di salute o di fitness. Chi sono e cosa fanno queste persone?

ENDU

12 Maggio 2019

0

Un terzo della popolazione mondiale utilizza fitness tracker, ma contrariamente a quanto si potrebbe pensare non sono sportivi, o meglio, gli sportivi sono la percentuale più bassa, a monitorare e tenere traccia della propria attività fisica e del proprio stato di salute e/o fitness.

Lo dice una ricerca condotta in 16 Paesi del mondo dall’Istituto internazionale Gfk. 

La ricerca ha messo in luce che, oggi, una persona su tre (il 33%) tiene costantemente traccia del proprio stato di salute o di fitness online, attraverso fitness tracker: app o dispositivi quali bracciali o clip fitness o ancora smart watch.

La Cina detiene la leadership con il 45% della popolazione. Brasile e Stati Uniti seguono, a pari percentuale, con il 29%, molto vicina la Germania con il 28% e la Francia 26%.

Ma chi sono queste persone che utilizzano fitness tracker se non sportivi?

Sono per lo più uomini, la preferenza, infatti, è più diffusa tra gli uomini anche se in cinque dei Paesi interpellati questa tendenza è invertita:
1. Cina 48% donne e 43 % uomini;
2. Russia il 21% delle donne contro il 17 degli uomini;
3. Francia (27% donne 25% uomini),
4. Australia (20% donne e 18% uomini)
5. Canada (20% donne 19% uomini).

La tendenza è diffusa in età adulta: 30-39 anni e 20-29 anni, rispettivamente al 41 e 39%. Ma molti teenager dai 15 ai 19 anni e i giovani tra i 20 e i 29 hanno dichiarato di averlo fatto in passato o comunque di non svolgere tale attività in modo costante.

Perché lo fanno? Le ragioni sono le più disparate, ma quella universalmente riconosciuta dagli intervistati in tutti i Paesi è “mantenere o migliorare le proprie condizioni fisiche”. Per molti è “una motivazione per fare esercizio fisico”. Quello che sembra davvero inusuale è che le persone intervistate non tengano traccia del loro livello di fitness per ragioni legate allo sport (solo il 14% lo fa in preparazione di un evento sportivo): oltre 1/3 degli intervistati infatti desidera “migliorare il proprio livello di energia” oppure per  “mangiare e bere più sano” altri ancora, il 29%, per “riposare meglio la notte”. 1/4 degli intervistati per “essere più produttivo”, ma c’è anche chi lo trova semplicemente “divertente” (22%).

E tu tracci il tuo stato di salute e/o fitness? Quali dispositivi utilizzi? Quali sono le tue reali motivazioni?

Fonte: GfK indagine su 4,900+ internet users (ages 15+) in 16 Paesi. Possibili risposte multiple.  
Foto di Nam Nguyen