ENDUdream 2, ecco i vincitori

ENDUdream 2, ecco i vincitori

ENDUdream 2 ha raccolto tanti sognatori che hanno tirato fuori dal loro cassetto un progetto, cercando di raccogliere il consenso ed il supporto dei propri amici. Il duro lavoro sui social per ottenere i voti ha premiato tre sognatori, sveliamoli.

Andrea Toso

21 Febbraio 2020

0

Anche quest’anno ENDUdream con la seconda edizione ha raccolto tanti sognatori che hanno tirato fuori dal loro cassetto un progetto, cercando di raccogliere il consenso ed il supporto dei propri amici. Il duro lavoro sui social per ottenere il voto ha premiato tre sognatori, e dopo i controlli dovuti possiamo svelarli.

Ricapitoliamo quindi le categorie dell’anno 2020:

Running

Cycling

Wild Experience

Gli Sponsor che supporteranno i vincitori di ENDUdream 2 stanno già lavorando alle forniture per i 3 vincitori: Volchem nell’integrazione, Cannondale per le biciclette, La Sportiva per il trail running e Sportler per coprire in maniera orizzontale le necessità dei Dreamer.

100 miglia per un sogno

Andando per ordine la categoria Running è stata vinta da Mauro Maiolli, 38 enne di Roma che sfida una ultra distanza di 100 miglia in occasione della Tuscany Crossing, andando oltre il proprio limite di “soli” 100 km, il 17 Aprile partirà da Castiglione D’Orcia per il suo sogno, pronto a coprire la distanza ed i 5600 m di dislivello positivo. “I limiti sono solo nella nostra testa e nulla è impossibile”.

Tra me ed il lago

Passiamo alla categoria Cycling, il cui vincitore Stefano Brambilla, 32enne di Briosco (MB) che sogna fuori dai pettorali, un po’ come anche Davide Cappelletti lo scorso anno, il suo ambizioso obiettivo è percorrere il periplo del lago di Como in senso orario per 3 volte, con una distanza totale di circa 500 km ed un dislivello positivo di 3500m, per arrivare a coronare la propria impresa si allenerà fino a Settembre.

 Coast to Coast in gravel

Per seguire il sogno nella categoria Wild Experience invece dovremo attraversare l’oceano, perché il vincitore della categoria, il 62 enne forlivese Giampiero Monti, partirà da Portland Oregon per attraversare da west ad est gli Stati Uniti d’America, con una roadmap lunga 5600 km di cui un migliaio su strade bianche e va da sé che il suo mezzo sarà una Cannondale Gravel, per arrivare a Washington DC. Ah, qui manca il dislivello? Macchè, Giampiero scalerà qualcosa come 35mila metri, si direbbe quasi 4 Everesting.
La partenza prevista è per il 24 maggio, una sua Race Across America indipendente.

La premiazione di ENDUdream 2 è fissata per il prossimo giovedì 27 Febbraio alle ore 18, nuovamente all’Upcycle Cafè a Milano via Ampere 59, lo stesso locale che ospitò le premiazioni della prima edizione.

In questa occasione avremo il piacere di presentare dal vivo i vincitori e aziende partner, raccontare le loro storie, analizzare con i Dreamers le difficoltà che prevedono di affrontare, per grandi sogni bisogna impegnarsi alla grande.