Gala del Triathlon, una serata di emozioni

Gala del Triathlon, una serata di emozioni

Batte forte il cuore dei triatleti e il cuore di ENDU batte con loro. Ecco perché non potevamo mancare, quest’anno, all’appuntamento con […]

ENDU

16 febbraio 2018

0

Batte forte il cuore dei triatleti e il cuore di ENDU batte con loro.
Ecco perché non potevamo mancare, quest’anno, all’appuntamento con il Gala del Triathlon.

Quella di venerdì 9 febbraio, a Milano, è stata una serata intensa, fatta di racconti, di imprese, di volti e di sfide.
Fatta di quelle emozioni che solo gli sport di ENDUrance, e il triathlon in particolare, sanno dare.
Perché sono emozioni fatte di sacrifici, di sudore, di determinazione.
Ogni gara di triathlon è prima di tutto una sfida con se stessi, è la voglia di superare difficoltà e crisi, di stringere i denti e non mollare, proprio quando pensi di non farcela.

All’Auditorium Testori, nel palazzo della Regione Lombardia, sono andate in scena tante storie di triathlon.
Ognuna diversa dall’altra ma tutte accomunate dalla stessa passione. Che è la vostra e anche la nostra.

ENDU ha deciso di “battezzarne” una, premiando il “Best Performance Uomo 2018”.
Il nostro Matteo Gelati è salito sul palco, intervistato dalla “voce del triathlon” Dario ‘daddo’ Nardone, direttore di FCZ.it e speaker delle più importanti gare italiane.


Insieme a lui Filippo Rinaldi, giovane talento, atleta della nazionale italiana di triathlon cross, di cui sentire te parlare presto proprio su ENDUmag.


È stato proprio Filippo a premiare l’amico e compagno di allenamenti Marcello Ugazio, campione europeo assoluto di cross triathlon a Targu Mures, in Romania.


Marcello Ugazio (a destra nella foto), campione europeo assoluto di cross triathlon 2017, si è aggiudicato il Premio “Best Performance” al Gala del Triathlon 2018. A consegnarglielo è il triatleta Filippo Rinaldi, suo amico e compagno di allenamenti (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Marcello Ugazio (a destra nella foto), campione europeo assoluto di cross triathlon 2017, si è aggiudicato il Premio “Best Performance” al Gala del Triathlon 2018. A consegnarglielo è il triatleta Filippo Rinaldi, suo amico e compagno di allenamenti (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

E come dimenticare la storia di Marco Sebis, premiato come Personaggio maschile dell’anno?
Marco ci ha fatti commuovere tutti, con la sua impresa ai limiti dell’incredibile. È il primo uomo al mondo, con una diagnosi di sclerosi multipla e diabete, ad aver tagliato il traguardo di un triathlon “full distance”, l’Ironman European Campionship di Francoforte, in Germania, proprio lo scorso anno.

E ancora quella di Pierluigi Righetti e i suoi Bambini Terribili, che lo scorso anno hanno portato a termine insieme il Challenge Venice a staffetta.

Il premio triatleta dell’anno, invece è andato ad Alfio Bulgarelli, veterinario di professione, triatleta per passione eveterinario di professione, triatleta per passione e soprattutto Campione del Mondo di triathlon nella categoria 45-49, e ad Alice Betto.
Da segnalare il premio evento dell’anno andato all’Ironman Italy Emilia Romagna e, per chiudere in bellezza, il premio Over The Top ad Alex Zanardi, che alla serata del Gala del Triathlon ha presentato anche Obiettivo3, il suo progetto finalizzato a sostenere dei paratleti lungo la rincorsa ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.  Dopo aver ricordato il suo Ironman Barcelona e come è riuscito ad abbattere, per primo,  il muro delle 9 ore, si è lasciato scappare la sua prossima gara in Italia… L’Ironman Italy Emilia Romagna!

Insomma, è stata davvero una serata ricca di emozioni.
E voi, c’eravate?

Ecco tutti i premiati

Triatleta dell’anno: Alfio Bulgarelli e Alice Betto
Evento: Ironman Italy Emilia-Romagna
Team: 707 Triathlon
Personaggio dell’anno: Federica De Nicola e Marco Sebis

PREMI SPECIALI
Best Performance: Marcello Ugazio e Anna Maria Mazzetti
Giovani (U/D): Sergiy Polikarpenko
Kona: “KONiugi Valenti”, Alessandro ed Elisabetta
Paratriathlon: Veronica Yoko Plebani
Over the Top: Alex Zanardi