Emozioni, imparare a gestirle è fondamentale in questo momento

Emozioni, imparare a gestirle è fondamentale in questo momento

Mauro Maiolli, con queste bellissime parole ci trasmette le emozioni e le motivazioni che dovremmo ricercare in questo momento difficile.

Mauro Maiolli

23 Marzo 2020

3

Gestire le emozioni in questo momento è fondamentale, ce lo racconta Mauro Maiolli, vincitore di ENDUdream2020, in questo bellissimo articolo.


il Covid-19 per lo sportivo è una doppia beffa, se da un lato ci sono le preoccupazioni dello stato di salute per se e per i propri cari e l’incertezza per i vari settori del lavoro, dall’altro c’è la tempistica.

Si, perché per molti di noi, i primi mesi dell’anno sono quelli che ci accompagnano verso l’inizio delle stagioni agonistiche. Sono quei mesi delle intense preparazioni atletiche, dei carichi di lavoro pesanti, dei lunghi infiniti prima e delle rifiniture.

Quei mesi dove in allenamento si mette a punto ogni minimo dettaglio per trovare la miglior prestazione in gara.

Oggi, per tutti, la parola d’ordine è una sola e cioè, RIMANERE A CASA ed allora, per i pochi fortunati che si sono ritrovati le attrezzature necessarie per non restare totalmente fermi, sorge un altro problema, forse ancora più duro della reclusione forzata e cioè la MOTIVAZIONE.

La motivazione è alla base di ognuno di noi, dall’amatore alle prime armi che deve perdere qualche chilo in vista dell’estate all’atleta evoluto che sta cercando ossessivamente la condizione perfetta.

È quello stimolo che ti fa provare emozioni forti; che ti fa mettere la sveglia all’alba mentre tutto il mondo intorno a te ancora dorme, che ti fa indossare maglia e scarpette dopo un’intensa giornata di lavoro, magari anche in condizioni climatiche che ti spingerebbero a rimanere comodamente sul divano sotto ad una bella coperta pesante.

Quello stesso stimolo che non ti fa sentire il doloretto che ti porti dietro da giorni e che ti fa dire sempre e comunque “non posso fermarmi proprio ora”, proiettandoti ai futuri successi.

Paradossalmente, vista da fuori, la situazione attuale potrebbe anche sembrare un vantaggio, potersi allenare a qualsiasi ora si voglia, avere la possibilità di fare doppie sedute alternando il lavoro aerobico a quello anaerobico, dormire tanto la notte e controllare alla perfezione l’alimentazione.

Ma purtroppo non è proprio cosi semplice come sembra perché la nostra mente è continuamente bombardata dalle notizie negative che ci arrivano, la nostra coscienza, al cospetto di chi sta male, ci fa quasi sentire in colpa per avere la fortuna di essere in salute e di poter rimanere un minimo allenati e perché, mai come ora, quelle stesse competizioni per le quali ci stavamo tanto impegnando ci sembrano così incerte e lontane.

Ma è proprio in questo momento di sconforto tanto nuovo quanto difficile che dobbiamo tirare fuori il meglio di noi, dobbiamo imparare a controllare le emozioni, dobbiamo far prevalere quel lato indomito e battagliero che ci contraddistingue dalla gente comune, cercando di scavare profondamente nei nostri cuori.

Dobbiamo essere attenti a non dimenticare mai il motivo che ci ha spinto fino a qui, mandando continuamente stimoli al nostro cervello, ricordandogli sempre la ragione per la quale ci siamo messi in gioco con noi stessi e che ci ha fatto essere pronti ad affrontare tutti questi sacrifici.

Dobbiamo avere la consapevolezza che tutto il lavoro fatto finora non andrà perso ma anzi, arricchirà ancora di più il nostro bagaglio sportivo e di esperienza personale perché mai come ora abbiamo la possibilità di imparare a conoscerci fino in fondo.

Dobbiamo avere la certezza che tutto questo prima o poi finirà e che, quando ciò accadrà, saremo ancora più forti di prima, non tanto per la nostra forma atletica che magari andrà rivista e perfezionata, ma perchè, nonostante tutto, NOI, non abbiamo mai smesso di crederci.

#INSIEMECELAFAREMO

Mauro Maiolli

Mauro Maiolli, emozioni
Mauro Maiolli, vincitore ENDUdream2020