Come scegliere le scarpe da ciclismo?

Come scegliere le scarpe da ciclismo?

Che siate atleti esperti o semplici appassionati di ciclismo, non potete trascurare un dettaglio fondamentale per uscite e allenamenti: scegliere le scarpe da ciclismo.

ENDU

22 Gennaio 2019

0

Se al ciclismo vi state avvicinando ora, per le prime uscite potete forse accontentarvi di una normale scarpa da ginnastica, ma ben presto avrete bisogno di una calzatura più performante e, una volta provate le scarpe da ciclismo, capirete quanta differenza sono in grado di fare. Al contrario di quello che forse qualcuno può pensare, la questione non riguarda solo i ciclisti professionisti.
Anche se siete solo “ciclisti amatori”, dunque, vi consigliamo di dotarvi di uno scarpino tecnico.

Ecco alcune considerazioni che possono esservi utile se state decidendo di comprare delle scarpe da ciclismo.

A differenza delle normali scarpe da ginnastica, gli scarpini da bici hanno la suola più rigida e no è un caso. La scarsa flessibilità è quella che permette di concentrare sul pedale tutta l’energia della pedalata, evitando dispersioni. Anche il peso ridotto vi darà una mano nella pedalata.

La tacchetta dello sgancio rapido è quella che vi permette di agganciare lo scarpino al pedale. Sembra un dettaglio da poco ma non lo è. Rende la pedalata più efficiente (scarpa e pedale diventano una cosa sola) e permette di applicare la forza su tutto il movimento del pedale, non solo al momento della spinta.

Lo sgancio rapido rende la pedalata più efficiente ma, va da sé, non permette di togliere immediatamente il piede dal pedale. Per quanto “rapido”, serve pur sempre una fase di “sgancio”. Questo è il motivo per cui i ciclisti, arrivati ai semafori, raramente appoggiano i piedi per terra, preferendo rallentare fino all’arrivo del verde. Tenetelo presente.

Se la vostra specialità è la MTB la vostra scarpa avrà caratteristiche diverse: una suola più flessibile e meno liscia oltre ad appositi tacchetti per adattarsi al terreno sui cui potreste dover appoggiare il piede, e una tacchetta di sgancio più piccola e pensata per non trattenere fango e terriccio (che potrebbero ostacolare lo sgancio e l’aggancio).

scarpe da ciclismo

Se più che di bici da corsa e MTB vi siete appassionati al cicloturismo, forse lo sgancio rapido – per i motivi appena detti – non è la soluzione ideale. Meglio optare per scarpe non troppo tecniche che vi permettano di scendere dalla bici e risalire n sella tutte le volte che volete nel modo più agevole possibile.

In alternativa potete ricorrere a una puntellatura, fissando sul pedale un puntale che funga da punto di appoggio. Così acquisirete almeno una parte dei vantaggi della scarpa a sgancio rapido, tenendo però ai piedi delle normali scarpe da ginnastica. Vi sarà utile soprattutto se, scendendo dalla bici, vi dedicate a passeggiate e percorsi a piedi.

Esistono anche dei modelli “ibridi”, in cui la suola è più flessibile delle normali scarpe da ciclismo e la tacchetta dello sgancio rapido è a scomparsa. Così potrete tranquillamente utilizzarle anche durante i tratti a piedi. Sconsigliata però in caso di lunghe distanze o percorsi con salite importanti, perché per conformazione e caratteristiche non vi aiuterebbe.

scarpe da ciclismo

Se optate per i pedali con tacchetta dello sgancio rapido, assicuratevi che i vostri pedali siano predisposti e della misura adeguata. In alternativa, sostituiteli.

Il sistema di allaccio più funzionale è quello con il velcro, rapido e pratico, oppure, in alternativa, le leve micrometriche, un tipo di aggancio che consiste in un blocco automatico e una linguetta zigrinata da inserire. Una volta chiusa, la linguetta resta bene agganciata e la scarpa salda al piede, ma per lo stesso motivo decidere di allentarla risulterà più complicato. Se non avete esigenze particolari, il velcro andrà benissimo.

Qualunque sia la vostra scelta, non fate acquisti prima di aver provato la scarpa. Assicuratevi che sia della vostra misura, non abbondante ma nemmeno troppo stretta. Dovrete pedalarci per molti km, sarà bene che sia comoda.

Non abbandonate i vostri scarpini a loro stessi. Ricordatevi di pulirli dopo ogni uscita in modo che sporcizia ed eventuale fango vi si depositino, rovinandola. In particolare prestate attenzione alla tacchetta e agli allacci, se avete scelto le leve micrometriche.