Canyon Aeroad: arte ingegneristica applicata alla bicicletta

Canyon Aeroad: arte ingegneristica applicata alla bicicletta

Migliorare il meglio un compito davvero impegnativo, con questa filosofia Canyon Aeroad viene lanciata al pubblico. Successo con il pubblico, successo nel mondo del ProTour, la Canyon Aeroad aveva già bisogno di essere cesellata in meglio?
Beh, la casa di Coblenza ci è riuscita

Andrea Toso

06 Ottobre 2020

0

Migliorare il meglio un compito davvero impegnativo, con questa filosofia Canyon Aeroad viene lanciata al pubblico. Successo con il pubblico, successo nel mondo del ProTour, la Canyon Aeroad aveva già bisogno di essere cesellata in meglio?

Beh, la casa di Coblenza ci è riuscita: il risultato è lo stato dell’arte ingegneristica applicata alla bicicletta.

Canyon Aeroad

Il 6 ottobre è stata lanciata la nuova generazione Canyon Aeroad R065, è stata portata la bici più veloce della collezione della casa di Coblenza al livello successivo, senza perderne il carattere che l’ha resa celebre e vincente. Canyon Aeroad, lanciata nel luglio 2016, innovativa per aerodinamica, comfort, rigidità e leggerezza, è stata cesellata anno dopo anno fino a recuperare 7,4 watt di efficienza e 170 gr di peso, 14 punti percentuali sulla rigidità iniziale, anno dopo anno piccoli quanto fondamentali marginal gains, lavoro svolto in piani triennali con supporto di aziende esterne tra cui Swiss Side, con l’ambizioso progetto di essere migliore sotto ogni punto di vista, non solo in aerodinamica “statica” da galleria del vento.

Canyon Aeroad

La Canyon Aeroad CF SLX e la debuttante Aeroad CFR vengono consegnate con il rivoluzionario Aerocockpit CP0018: nuovissimo sistema pipa-manubrio che offre una regolazione in altezza di 15 mm senza la necessità di tagliare il cannotto di sterzo: le possibilità di regolazione sono quindi infinite, reversibili e consentono di adattarsi a stili di guida, tipi di allenamento o scenari differenti.
Inoltre, il CP0018 è anche regolabile in larghezza fino a 20 mm in più o in meno rispetto alla larghezza standard fornita. Questa caratteristica unica, oltre ai vantaggi nel fitting, consente di imballare la bici per un viaggio in un modo completamente nuovo, semplicemente ripiegando le due estremità del cockpit senza disassemblarlo dal telaio e senza modificare il tensionamento della serie sterzo.

Canyon Aeroad

Tutte e tre le versioni MY21 – CF SL, CF SLX e CFR – saranno equipaggiate con il reggisella SP0046 di nuova concezione, che è ancora più aerodinamico e confortevole del suo predecessore.

Canyon Aeroad

Inoltre, coerentemente con il design all’avanguardia, Aeroad CF SLX e CFR hanno anche cavi e fili completamente integrati, mentre la CF SL è dotata del collaudato cockpit della Aeroad R050. L’Aeroad CF SL offre anche ruote diverse a seconda delle dimensioni del telaio: le taglie 2XS e 3XS della CF SL scorrono su ruote 650B per consentire anche ai ciclisti più piccoli di beneficiare delle stesse eccezionali dinamiche di guida. Le Aeroad CF SLX e CFR sono dotate di ruote 700C in tutte le taglie e, grazie ai foderi orizzontali più corti di 5 mm e alla combinazione di pneumatici anteriori da 25 mm e posteriori da 28 mm, sono ancora più agili. In termini di geometrie, tutte e tre le piattaforme Aeroad sono identiche.

Canyon Aeroad

La nuova Aeroad è disponibile dal 6 ottobre in esclusiva su canyon.com.

I prezzi partono da €3,299* per la Aeroad CF SL 7, passando ai €4,999* della CF SLX 8 Di2 per arrivare all’ammiraglia, la Aeroad CFR 9 EPS offerta a €8,999*.