Alimentazione, i 5 errori più comuni di un atleta

Alimentazione, i 5 errori più comuni di un atleta

Il nostro nutrizionista, Fabio Pezzoni, ci spiega quali sono i 5 errori più comuni che gli atleti commettono prima e durante la gara.

Fabio Pezzoni

14 Febbraio 2020

6

Oggi vi voglio parlare di quelli che io reputo i 5 errori più comuni che un atleta commette solitamente in gara (o nel pre gara). Nella maggior parte dei casi siamo consapevoli dei nostri errori ma puntualmente ci caschiamo dentro a piedi pari.

 

…Partiamo, non sono in ordine di importanza:

 

Quante volte siete andati ad una gara di corsa vicino a casa con partenza alle 9 del mattino e siete partiti senza fare colazione?

“Per non alzarmi troppo presto la salto, tanto la gara è corta” (l’ho sentita anche per maratone ……)

Questa è la classica scusa che mi viene puntualmente detta.

La colazione è un pasto assolutamente importante prima di una gara, anche se corta. Certo che se facciamo una 10 km, con o senza colazione la porteremo a casa ugualmente, ma è il COME la porteremo a casa che fa la differenza. Sforzi ad alta intensità richiedono zuccheri e se ne siamo sprovvisti, la performance sarà rimandata a data da destinarsi. Se invece andiamo a “passeggiare” allora il discorso cambia.

Ma se io faccio un carico di carboidrati i giorni prima, sono obbligato a fare colazione anche per gare cosi corte?

Sarebbe meglio farla anche in questa condizione, ma data la complessità della risposta, sarà argomento di un prossimo articolo. Per ora vi metto solo la pulce nell’orecchio (….)

“Ho trovato un gel nel pacco gara che sembra buonissimo ma non l’ho mai provato; rischio e lo provo”

Ecco, altro errore GRAVE. MAI e poi MAI provare qualcosa di nuovo in gara. Non tutte i prodotti sul mercato sono composti dagli stessi ingredienti quindi provare sempre tutto in allenamento.

“Soffro di crampi spesso durante la gara quindi prendo sempre i Sali”

Sfatiamo il mito che i Sali presi SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN GARA aiutino a sopperire l’insorgenza dei crampi. Non è così. I Sali minerali durante la gara vanno benissimo, soprattutto in condizioni di forte caldo ma se venite da un’alimentazione sbilanciata ed ipoidratazione non vi aiuteranno ad evitare i crampi. Anzi, esagerare con i Sali potrebbe portare a problematiche intestinali.

Piuttosto, siete allenati in modo corretto per lo sforzo che state facendo e avete mangiato in modo adeguato durante la gara? Questi ultimi due fattori, spesso, sono tra le principali cause di insorgenza crampi.

Collegandomi proprio al punto 3, spesso gli atleti non mangiano in modo adeguato

Ciclisti che in una GF da 5 h mangiano 2 barrette e un gel – “sentivo che non spingevo così ho iniziato a mangiare un po’ di più – è ma caro mio è già tardi, dovevi pensarci prima.Purtroppo c’è molta superficialità su cosa e come integrare durante lo sforzo: non tutte le gare sono uguali e non tutti gli atleti rispondono allo stesso modo dopo aver ingerito un dato alimento quindi, l’integrazione va provata durante gli allenamenti e bisogna insegnare l’intestino ad assimilare nutrienti durante lo sforzo.

“Mi è stato detto di mangiare delle barrette durante i miei lunghi in bici e quindi ho preso quelle proteiche” 

Questo è un altro gran classico. Le barrette proteiche NON VANNO BENE DURANTE LO SFORZO FISICO, a meno che non stiamo facendo l’ultra trail del monte bianco dove allora, ha un senso se assunta in certi momenti della gara. Ma su una gran fondo di 3-4h, dimentichiamocele, servono i carboidrati! Grassi e proteine potremo introdurli dopo, con tutta la calma del mondo.