Alessandro Degasperi e il suo Tour in Gravel

Alessandro Degasperi e il suo Tour in Gravel

Abbiamo intervistato il “Dega”, Alessandro Degasperi, prima della sua partenza.

ENDU

19 Giugno 2020

0
Il forte Ironman Alessandro Degasperi ha deciso di attraversare gran parte dell’Italia con una gravel, gli abbiamo fatto qualche domanda prima della sua partenza.
Nei prossimi giorni vi terremo aggiornati sul suo Tour!

Prima volta su una gravel?

Sì, è la prima volta. Tanto che sono riuscito a farmela prestare un po’ all’ultimo momento (vista la carenza di questo genere di bici nei negozi in questo momento) dall’amico Davide Belfiore, che gestisce il team Cinelli Smith.

Quali sono le tue aspettative a riguardo?

L’obiettivo è soprattutto quello di divertirsi facendo una cosa nuova e un po’ diversa, che però ha sempre a che fare con l’allenamento. Infatti abbiamo programmato circa 1200 km in 9 giorni. In questo momento della stagione, con l’incertezza riguardo alle gare, avevo anche bisogno di un periodo di stacco, anche perché in questi mesi mi sono comunque allenato tanto (a parte il nuoto), anche perché credo che una cosa di questo tipo, rigeneri sì la mente, ma faccia anche bene alle gambe per la frazione ciclistica.

Che giro farai? quali saranno le tue tappe e le caratteristiche del tracciato?

Le prime due tappe (sabato e domenica) saranno più nell’entroterra, visitando le zone dei trulli e i villaggi interni, per poi dirigersi verso il Salento. Da lunedì invece io e Patrik continueremo fino all’estremo sud dalla parte ionica, per poi risalire lungo la costa adriatica fino a Cervia,dove prevediamo di arrivare domenica, giusto in tempo per iniziare il primo camp post-covid, proprio a Cervia, dove mi raggiungerà anche la mia famiglia.

Perché hai deciso di fare questo giro? 

In realtà l’idea è venuta da un mio amico e Compagno di squadra, che aveva la proposta di un gruppo di suoi amici Pugliesi di fare una 3 gg da nord a sud della Puglia con le borse. Mi ha poi detto che gli sarebbe piaciuto andare giù in bici, oppure ritornare. La cosa mi ha intrigato molto, perché i viaggi in bici mi sono sempre piaciuti (ne avevo anche già fatto uno di una settimana in Toscana dopo la maturità con due miei compagni di classe) e quindi gli ho detto che avrei provato ad organizzarmi per farlo con lui.

Con chi pedalerai?

Pedalerò appunto i primi due giorni con Patrick e i suoi amici del posto, e poi dovrei avere un po’ di compagnia lungo parte del percorso (soprattutto nella zona di Monopoli /Polignano) dagli amici triatleti della squadra 03, tra l’altro organizzatori della bella gara di triathlon di Polignano a mare.
Se hai già avuto modi di provare, dimmi due parole sulla tecnica di guida e su quali attenzioni è giusto avere.
Penso sarà importante usare soprattutto la corretta pressione dei pneumatici, nei tratti con molto fuoristrada, mentre poi, su asfalto è molto più simile alla bici da strada, della quale ho riprodotto abbastanza fedelmente la posizione.

Che tipo di attrezzatura/abbigliamento/accessori porterai con te?

Pedalerò appunto con questa gravel Cinelli, sulla quale ho posizionato 3 borse: una al manubrio, una nel triangolo del telaio, e una dietro alla sella. Userò 2 completini Sportful super giarra, creati apposta per questa disciplina, e le scarpe specifiche da gravel di Fizik Terra  X5 suede. Ovviamente avremo con noi il minimo indispensabile anche per nuotare e correre, oltre che un paio di magliette e un paio di pantaloni corti ‘normali’ 😅