Jonathan Milan in volata si aggiudica la 5a tappa del Giro d’Italia under 23 ENEL

Jonathan Milan in volata si aggiudica la 5a tappa del Giro d’Italia under 23 ENEL

Jonathan Milan vince la 5a tappa del Giro d’Italia U23, nessuna rivoluzione in classifica all’arrivo a Rosà.

Andrea Toso

02 Settembre 2020

0

La 5a tappa del Giro d’Italia under 23 ENEL da Marostica a Rosà ha ripercorso in parte il tracciato dei campionati Italiani dello scorso agosto, percorrendo 4 volte il giro della Rosina, prima di scendere per gli ultimi 38 km in pianura, momento che riassesterà gli equilibri della tappa come vedremo.

Piazza Castello di Marostica ospita il villaggio di partenza, ma già dopo una decina di km Matteo Zurlo (Casillo-Petroli Firenze-Hopplà) e Matteo Fantoni (Velo Plus Racing Team Palazzago) lanciano il primo attacco, per poi essere raggiunti al comando da Davide Baldaccini (Team Colpack Ballan) che si va a guadagnare i punti dell’integro di Bassano del Grappa. Il vantaggio dei fuggitivi arriva quasi a 3 minuti, ma la salendo al GPM della Crosara, conquistato da Baldaccini, il gruppo ricuce il distacco. Matteo Zurlo rilancia nuovamente andando a passare da leader il primo scollamento alla Rosina.

Al secondo passaggio sulla storica salita viene accompagnato dal solo Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna Cycling Team), e poi anche Matteo Carboni (Biesse Arvedi), Antonio Tiberi e Samuele Zoccarato (Team Colpack Ballan), che dimostreranno nel terzo giro di avere un altro ritmo e perdono Zurlo, rimanendo da soli anche al quarto passaggio.
Scesi dalla Rosina mancano più di 30 km all’arrivo e il minuto di vantaggio viene recuperato progressivamente fino ad assorbire i fuggitivi.

Il gruppo compatto si lancia sul rettilineo finale in cui Jonathan Milan (Cycling Team Friuli regola con una potentissima volata Jordi Meeus (SEG Racing Academy) e Jake Stewart (Equipe Cycliste Continentale Groupama-FDJ).
L’arrivo in volata a gruppo compatto non cambia la classifica generale se non per il cambio di maglia Multicolore ENIT che passa ad Henri Vandenabeele (Lotto Soudal Development Team).

Questa la situazione aggiornata delle maglie:

Maglia Rosa Enel – Classifica generale: Tom Pidcock (Trinity Road Racing)

Maglia Rossa Pinarello – Classifica a punti: Luca Colnaghi (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Maglia Verde Work Service – Classifica GPM: Matteo Carboni (Biesse Arvedi)

Maglia Blu GLS – Classifica intergiro: Cristian Rocchetta (General Store-Essegibi-F.lli Curia)

Maglia Bianca AIDO –  classifica dei giovani: Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Maglia Multicolore ENIT – classifica combinata: Henri Vandenabeele (Lotto Soudal Development Team)

Oltre al festeggiamento per il Giro U23 e la tappa, la giornata si arricchisce di quello per i comapionati del Mondo assegnati ad Imola. Il CT Davide Cassani commenta live ricordando che nel’68, accompagnato dal padre all’edizione vinta da Adorni, visse l’evento che lo avvicinò al ciclismo, e ne sente già l’emozione, anche per il fatto di giocare davvero in casa.

Domani 6a tappa partenza ed arrivo a Colico (LC), un giro completo del lago di Como (il nostro Stefano Brambilla  ne percorrerà 3 domenica 13 settembre in occasione di ENDUDream2 in collaborazione con Sportler, Volchem, Cannondale e La Sportiva ), una tappa di “riposo” in attesa dei due ultimi giorni con dislivelli importanti.