10km del Parco Nord a Milano

10km del Parco Nord a Milano

21 Giugno 2015, come accogliere l’estate se non con una corsa? Appuntamento alle 8.00 al Parco Nord di Milano, comodo […]

Matte in fuga

07 Luglio 2015

1

21 Giugno 2015, come accogliere l’estate se non con una corsa?

Appuntamento alle 8.00 al Parco Nord di Milano, comodo parcheggio, passeggiata fino alla palestra, ritiro pettorale e veloce deposito borse. Tutto fila liscio come sempre. Organizzazione perfetta.

Corro al Parco Nord solo in occasione di gare, non è proprio a portata di gamba per me, però qui mi sento a casa. E’ un po’ come scendere in cortile a giocare, ci sono tanti amici e volti conosciuti.

Incontro sempre i colleghi che abitano in zona e qualche amica mamma con cui condivido la stessa passione per la corsa. Riconosco il viso di qualche runner social addicted e tra le maglie scorgo il logo del Team Spartans. La mia squadra continua a crescere ed è bello riconoscersi e lasciarsi sempre con qualche nuova gara in programma.

Finalmente incontro i Podisti Anonimi e con piacere associo volti e voci ai loro racconti.

Altro appuntamento con gli atleti del Running Tweet Team, follower l’un l’altro su Twitter e amici nella realtà. Sparsi qui e là per l’Italia ma capaci di annullare le distanze per correre insieme. E non solo per correre ovviamente.

La corsa è il principio, obiettivo e pretesto, è un piacere, è la linfa vitale che oggi ci ha portato tutti qui.

p1270997581-5

La 10km di oggi è organizzata a dovere da Sport Club Atletica Libertas Sesto, il team di un amico che si è dato da fare invitandoci tutti a partecipare. La gara fa parte del circuito Corrimilano 2015, una serie di corse podistiche locali.

Oggi non sono presenti le mie amiche Matte in fuga, ma leggo i loro preziosi messaggi prima di posizionarmi in partenza.

Sono affezionata al Parco Nord anche perché qui ho più volte superato me stessa segnando i miei PB.

Il percorso è piatto e nervoso, non annoia mai per i cambi di direzione, terreno e luce. Asfalto, erba e sterrato si susseguono fra tratti ombreggiati e zone in pieno sole. Ci sono curve vivaci e bei rettilinei per far girar le gambe.

La gara prevede due giri quasi identici del circuito: mi piace perché posso misurarmi attraverso diversi punti di riferimento oltre a quelli del GPS. Il primo giro, con il primo chilometro più lento per la folla in partenza, mi serve per studiare il percorso e mi incoraggia a gestire progressivamente il secondo giro, individuando il punto giusto per la volata finale, quel punto dove posso smettere di dosare le energie e lanciarmi verso il traguardo.
C’è anche un faticoso rettilineo con giro di boa che mi permette di vedere quelli che corrono più forte. Non ci sono regole fisiche fisse per la velocità, né peso preciso, né età, si tratta di allenamento e questo aspetto mi sorprende sempre e mi stimola a voler far meglio.

Lungo il percorso i fotografi dei Podisti.net, sempre presenti per immortalare le nostre imprese sportive e che spesso mi regalano qualche fantastico scatto da conservare.

p1270183139-5

La corsa di oggi resterà a lungo nei miei ricordi, torno a casa carica di emozioni, felice di amicizie sempre più importanti e soddisfatta della mia prima corsa estiva.