10 motivi per non stare con un runner… e 10 per adorarlo

10 motivi per non stare con un runner… e 10 per adorarlo

“Ti prego Carlotta, puoi dirlo tu a mio marito che non è salutare fare una gara tutti i week end?” […]

Running Charlotte

29 settembre 2015

8

“Ti prego Carlotta, puoi dirlo tu a mio marito che non è salutare fare una gara tutti i week end?”

Già, e come faccio a dirglielo io? Io che la domenica mattina mi sveglio alle 7:00 per fare colazione per avere il tempo di digerirla prima del lungo, io che il sabato sera saluto i miei mici alle 22:30 perché sono troppo stanca e la domenica si corre, io che almeno uno o due week end al mese sono in giro per, io che tutte le mattine mi sveglio alle 6:30 per correre (tranne la domenica che sono le 7:00) e se non corro faccio addominali.

Io…

Come tutti noi runner tendiamo a modificare la nostra vita, solo che spesso modifichiamo anche quella di chi ci sta vicino.

E quindi ecco il decalogo delle cose che i non runner devono sapere prima di uscire con noi:

  • Il runner si sveglia presto, spesso e non è silenzioso: vorrai mica inciampare a causa di una luce non accesa?

Quindi si sveglia e accende tutte le luci o peggio apre le finestre.

Solitamente è sveglio come un grillo e non vi lascerà dormire

  1. Il sabato sera il runner diventa un salutista convinto: festeggiare con gli amici? Andre ad un matrimonio? In trattoria? Troverà tutte le scuse per non venire. Il giorno dopo c’è o lungo o gara!
  2. Il runner di week end inizia a vestirsi di colori fluo e scarpe da ginnastica: deve mostrare al mondo che è uno sportivo (o sportiva): banditi gli abiti eleganti, riuscirà a mettere un paio di Mizuno anche ad una cresima.
  3. Il runner ne ha sempre una: è stanco, ha male, ha un infortunio, ha sete, ha fame… e quando ne ha una, il pensiero va agli allenamenti che dovrà saltare o che non andranno magari così bene e diventerà intrattabile
  4. Il runner parla solo di corsa: cercherà di parlarne con tutti i tuoi amici, con te, diventerà morboso e racconterà a tutti, annoiandoli, qualsiasi sua esperienza. Se poi scopre che qualcuno corre, è la fine.
  5. Molto spesso il runner ha delle fisime alimentari: troppo grasso, troppo dolce, poi la glicemia…, troppo indigesto, troppo calorico, troppo alcolico… Mentre gli altri si godono una cena di tutto rispetto, lui preferirebbe una bistecca di pollo e delle patate bollite.
  6. Il runner difficilmente accetta vacanze oziose: deve assicurarsi almeno una pista ciclabile vicino, o un parco. Molto spesso vi convincerà che andare in un posto è proprio perfetto, solo perché in realtà ha visto che in quel periodo c’è una bella gara (andare a New York a Novembre non è furbissimo se ci pensate…)
  7. Se una gara va male, dovrete consolarlo. Dovrete mentire e dire che è fortissimo ugualmente, che è il migliore. Lui troverà mille scuse, tipo: c’era vento, non mi hanno fatto scaldare bene… Dovrete far finta di credergli
  8. Un runner rinuncerà a tutto, ma non al suo allenamento: poco importa la cresima, il compleanno o il Natale. Uscirà piuttosto prima, ma correrà. Il giorno di Natale scarterà i regali sotto l’albero già vestito da corsa.
  9. Cercherà di convincervi a correre in tutti i modi e se non lo farete sarà opprimente, pesante, sfiancante. Dovrete farlo, almeno qualche volta, altrimenti non ve lo toglierete più da dosso!
  10. Tutto il mondo verrà valutato in base alla corsa: dove comprare casa (c’è un parco vicino?), dove andare a cena, che amici frequentare… Se ha una gara importante non farà più nulla che possa metterlo in pericolo: non scierà, non giocherà a far capriole con i bambini, non alzerà pesi (quindi niente traslochi).

 

Ma…vedete i lati positivi, miei cari compagni dei runners, ci sono moltissimi vantaggi!

Se volete farci un regalo, è facilissimo, basta che si attinente alla corsa; avrete molti week end e tempi liberi per fare ciò che volete mentre noi corriamo: non dovrete mai dire no ad un bruch domenicale, né ad un sabato sera con gli amici. Noi dormiremo o correremo, voi vi divertirete; non siamo inclini ad ingrassare, per cui avrete dei partner un buona forma fisica e abbronzati… Si vedono certi ciccioni in giro… Non amiamo uscire troppo a cena, per cui non siamo dispendiosi; non abbiamo tempo per vizi dannosi come il gioco e altro; non ci ubriachiamo (troppo) e normalmente non fumiamo (troppo)…

Poi se una gara va bene, siamo anche simpatici.


Foto: Tinxi / Shutterstock.com